Archivi tag: vacanze

Ponte del 2 maggio a San Gregorio

Ponte del 2 maggio a San Gregorio nel Salento. Piccola cittadina frazione di Patù, San Gregorio si trova a pochi chilometri da Santa Maria di Leuca, appena risalendo la costa ionica del Salento.

Caratterizzata da una litorale roccioso San Gregorio ha la fortuna che qui la costa si abbassa rapidamente rispetto alle alte scogliere che caratterizzano la costa a Leuca.

sangregorio3

Ciò permette di tuffarsi in mare comodamente per fare lunghe nuotate o per esplorare i fondali marini qui particolarmente interessanti e ricchi di attrattive.

E se qualcuno trova che in questa stagione il mare è ancora troppo freddo per tuffarsi, San Gregorio offre molte altre attrattive. Si può per esempio raggiungere la piccola cittadina di Patù, ricca di testimonianze storiche di quando quest’area era una fiorente metropoli messapica, di cui tra l’altro San Gregorio rappresentava lo sbocco sul mare.

A Patù si potrà visitare il celebre monumento chiamato “Centopietre”, una struttura di cui ancora oggi non si sa esattamente la funzione, edificato con cento grandi lastroni di pietra tufacea.

Si potrà anche visitare la splendida Santa Maria di Leuca, le sue pittoresche ville ottocentesche, la grande Basilica de Finibus Terrae, oppure arrampicarsi fin sulla punta del grande faro che svetta su uno dei due promontori che la circondano, dal quale si possono scorgere in lontananza le isole greche e la Calabria.

Oppure, con qualche chilometro in più, visitare il centro storico di Gallipoli, una quarantina di chilometri più a nord. Ci va almeno un’ora di strada, ma ne val proprio la pena.

Pasqua a San Gregorio

Pasqua a San Gregorio, in Salento, per vivere le emozioni di una delle scadenze festive più amate e celebrate nella regione pugliese all’estremo sud del “tacco” dello stivale italiano.

felloniche1

La Pasqua vuol dire processioni suggestive, feste tradizionali e popolari, sagre, tavole imbandite di ogni ben di dio, dolciumi ed altro ancora. Si avrà l’opportunità di respirare un’atmosfera di piacere e di fervore, che travalica l’importanza dell’appuntamento religioso.

Sebbene la Pasqua sia ancora, nel calendario, una data distante dal periodo di alta stagione balneare, da molti anni ormai è consuetudine di molti turisti e viaggiatori concedersi qualche giorno di vacanza, visitando o soggiornando località dove distendersi e rigenerarsi dopo la lunga stagione di lavoro o di studio.

Per questo motivo non è difficile trovare strutture alberghiere, residence, hotel, be&breakfast già in attività, e così anche case vacanze o appartamenti in affitto.

Da San Gregorio poi è un attimo raggiungere altre cittadine da visitare in giornata, Torre Vado, la bella Santa Maria di Leuca, ed anche i paesi dell’entroterra come Morciano di Leuca, Castrignano del Capo, o Patù, cittadine ricche di testimonianze del passato fulgore del Salento messapico e romano.

Niente male anche una visita alle tipiche masserie, le antiche fattorie medievali disseminate tra uliveti e vigneti nell’entroterra che in molti casi sono state ristrutturate diventando piacevoli agriturismi dove assaporare la buona e genuina cucina del Salento.

Mese di settembre a San Gregorio

Ci sono di quegli appassionati di mare che mai e poi mai andrebbero in vacanza a luglio ed agosto, ma strategicamente aspettano che la maggior parte dei vacanzieri e dei villeggianti abbia fatto ritorno a casa per organizzare le proprie vacane, nel mese di settembre.

sangregorio6

E se chiedete loro il perchè certamente vi risponderanno che tale scelta è dettata da queste ragioni: prezzi più bassi e maggior serenità. Non hanno proprio torto a dire il vero.

A settembre in Salento il mare conserva ancora magnifici il suo aspetto strepitoso e le acque tiepide, adatte per lunghe nuotate, per tuffi ed immersioni, ed il clima è ancora sufficientemente caldo da trascorrere le proprie giornate distesi a godersi il sole.

A settembre anche San Gregorio, la piccola località balneare che si trova ad appena qualche chilometro sulla costa ionica da Santa Maria di Leuca, riserva piacevoli sorprese a coloro che vi si recano. Non ci sono, è vero, le grandi distese di spiagge che caratterizzano la costa ionica più a nord, all’altezza di Torre Vado e di Torre Pali, ma la natura ha concesso a San Gregorio che il litorale roccioso sia basso, consistente di larghi lastroni di pietra da cui è facile l’ingresso in mare anche per i meno esperti.

Si potrà trovare facilmente alloggio sia in strutture alberghiere che in appartamenti in affitto, e, vista la stagione, non sarà raro trovare qualche offerta decisamente conveniente.

Mese di giugno a San Gregorio

Avete mai provato a godervi una vacanza in bassa stagione? Ci sono mesi in cui i litorali accolgono silenziosi e rilassanti i pochi ospiti che si avventurano lungo le coste, tra questi giugno è forse uno dei migliori.

sangregorio2

Parlando del Salento, giugno è già climaticamente adatto anche per tuffarsi in mare, le acque infatti sono già piacevolmente calde, ed uscendo dall’acqua ci si può accorgere che i raggi del sole sono già abbastanza cocenti da azzardare anche qualche timida tintarella.

Il mese di giugno nel Salento a San Gregorio, una località che si trova a pochi chilometri tra Torre Vado e la punta di Santa Maria di Leuca, potrebbe riservare sorprese decisamente interessanti per coloro che amano il mare.

Ospitalità e gentilezza qui sono di casa, e le strutture alberghiere e di soggiorno che si trovano proprio a ridosso della costa sicuramente saranno disponibili ad offrirvi ospitalità, oltretutto a prezzi assolutamente vantaggiosi vista la bassa stagione.

Potrete tranquillamente trovare, se lo preferite, una serie di opportunità di case vacanze in affitto, se desiderate trascorrere le vostre vacanze in totale autonomia.

Da San Gregorio sarà poi comodo raggiungere le sterminate spiagge che da Torre Vado si estendono per chilometri, prima attraverso le marine di salve e poi attraverso le marine di Ugento. Per coloro che amano i fondali marini San Gregorio e Torre Vado sono due mete imperdibili: grotte sommerse, antichi relitti, pareti a picco nel mare, fauna marina tante sono le cose da vedere non solo in superficie ma anche nel profondo degli abissi marini.